Area riservata

Fiscalità, costi e cessione del quinto

Fiscalità, costi e cessione del quinto

Costi

L’erogazione delle cosiddette “Prerogative individuali” prevede i seguenti costi a carico del lavoratore:

TIPOLOGIA PRESTAZIONESPESE PREVISTE
Anticipazione
  • € 10 per le anticipazioni per ulteriori esigenze
  • € 20 per le anticipazioni per acquisto e ristrutturazione prima casa
TrasferimentoNon previste
RiscattoNon previste
Riallocazione della posizione individuale (switch)
  • € 10 una tantum in occasione di ogni cambio comparto (*)
  • € 5 una tantum in occasione della scelta del Profilo Life Cycle (o Ciclo di Vita) fatta successivamente all’adesione
Rendita integrativa temporanea anticipata (RITA)€ 5 una tantum in occasione del pagamento della prima rata

(*) Agli iscritti al Fondo tramite conferimento tacito del TFR è riconosciuta la facoltà di trasferire, senza spese, la posizione individuale dal comparto Garantito ad altro comparto a prescindere dal periodo minimo di permanenza

Fiscalità

Per un approfondimento sulla fiscalità relativa alle prestazioni prima e dopo il pensionamento si rinvia al  Documento sul Regime Fiscale.

Prestazioni prima del pensionamento

Il regime fiscale di seguito descritto è valido per il montante accumulato a partire dal 1° gennaio 2007, ad eccezione della RITA per la quale è valido per l’intero montante.

Le anticipazioni per spese sanitarie, i riscatti parziali al 50%, i riscatti  totali per invalidità permanente e disoccupazione oltre i 4 anni e i riscatti per premorienza dell’iscritto sono tassati con aliquota del 15% che si riduce dello 0,30%  per ogni anno di permanenza oltre il quindicesimo in una forma di previdenza complementare, fino ad un’aliquota minima del 9%.

Le anticipazioni per l’acquisto e la ristrutturazione della prima casa nonché le anticipazioni per ulteriori necessità dell’iscritto e tutte le altre tipologie di riscatto sono assoggettate ad imposizione con aliquota unica del 23%.

In tutte le tipologie previste, non sarà tassata la parte della prestazione derivante dai rendimenti e da eventuali contributi non dedotti nel corso della permanenza nel fondo, in quanto già tassati in precedenza.

Prestazioni dopo il pensionamento

Le prestazioni di previdenza complementare, sia in forma di rendita che di capitale, ad esclusione delle quote afferenti i contributi non dedotti e i rendimenti maturati già tassati, sono tassate con aliquota a titolo definitivo del 15% che si riduce dello 0,30%  per ogni anno di permanenza oltre il quindicesimo in una forma di previdenza complementare, fino ad un’aliquota minima del 9%.

TIPOLOGIA PRESTAZIONETASSAZIONE
  • Prestazioni pensionistiche in capitale e in rendita
  • Anticipazioni per spese sanitarie
  • Riscatti parziali-totali per invalidità permanente e disoccupazione oltre i 4 anni-premorienza
  • Rendita integrativa temporanea anticipata (RITA
15%, con riduzione dello 0,30% per ogni anno successivo al 15° e fino a un minimo del 9%
  • Anticipazioni per acquisto/ristrutturazione prima casa
  • Anticipazioni per ulteriori esigenze
  • Altri riscatti (perdita dei requisiti)
23%
  • Trasferimento
Fiscalmente Neutro. Non viene applicata alcuna tassazione.

Cessione del quinto

Nel caso in cui risulti notificato un contratto di cessione del quinto si consiglia di consultare le Linee Guida.

Telemaco  ha infatti aderito alle “Linee Guida per la gestione dei contratti di finanziamento con cessione del quinto dello stipendio e delegazioni di pagamento” sottoscritte da Assofondipensione, Mefop e Unione Finanziarie Italiane (UFI).

Fondo Pensione Telemaco
C.F. 97157160587.
Iscritto all’Albo tenuto dalla COVIP con il n. 103. Il Fondo è soggetto vigilanza COVIP.

Sede legale Via Luigi Bellotti Bon, 14 – 00197 Roma (RM).

Seguici su

CALL CENTER

0422 174.59.64
(Lun-Ven 9.30-12.30 e 14.30-17.00)

RECLAMI

E-MAIL

POSTA

Via Luigi Bellotti Bon, 14 00197 – Roma

© Copyright 2022. Fondo Pensione Telemaco. All Rights Reserved